loading...

Inizia la censura di internet in Europa: dopo la Francia si accoda la Spagna

la tecnologia del 2014
Anche la Spagna, quindi, si dota di una legge molto restrittiva in termini di sorveglianza dei propri cittadini. Questa verrà attuata tramite un software in grado di raccogliere dati, metadati e conversazioni degli utenti.


Il primo luglio è entrata in vigore quella che è stata soprannominata la Ley Mordaza insieme alla riforma del Codice Penale. 

Le due leggi hanno raccolto un’ondata di critiche: da Amnesty, a Save The Children per arrivare fino alla Caritas e all’Onu. 

Il New York Times ha addirittura parlato di ritorno “ai giorni oscuri del regime franchista”. 

Il software che andrà a mettere in piedi un vero e proprio Prism spagnolo, sarà realizzato da Accenture o Indra e avrà lo scopo di raccogliere metadati, dati di registrazione e contenuti da social network, forum online, blog personali, piattaforme video e motori di ricerca. Il tutto sarà archiviato in un database da consultare ogni qualvolta l’occhio di questo osservatore privilegiato cadrà su un particolare cittadino. 

Il motivo di questo colossale piano di sorveglianza digitale è, come la solito, la lotta al terrorismo. 

In attesa che il piano sia avviato sono però già operative 4 disposizioni che mettono un freno non da poco alla diffusione delle informazioni via Internet: 

1) pubblicare informazioni su una protesta non autorizzata (futura o presente). Chi non si allineerà rischia una multa fino a 600mila euro 

2) Equiparazione di cyber attivismo a terrorismo 

3) L’accesso abituale a siti di propaganda sul terrorismo è considerato esso stesso terrorismo 

4) Divieto di pubblicazione di video sulla polizia (anche in caso di abusi). Anche in questo caso sono previste multe fino a 600mila euro e senza neanche bisogno di passare dal giudice. 

Proprio nel momento in cui gli Stati Uniti sembrano rimettere in discussione quanto fatto con Prism, ecco quindi che l’Europa sembra andare verso un generale giro di vite. 

SEGUITECI SU FACEBOOK


Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...