loading...

Incendiato vigliaccamente il nuovo ecovillaggio sull'Etna

Dopo il vile assassinio dell'eremita libertario Mauro Pretto tra i boschi di Vicenza, oggi un'altra spiacevole notizia ci arriva dalla Sicilia, dove ignoti hanno incendiato l'eco-villaggio sull'Etna (Etna bio valley ) a pochi giorni dalla sua apertura!


L'incendio è di chiara matrice dolosa.

A questo punto viene naturale chiedersi se sia in atto una silenziosa e vigliacca guerra a chi tenta di vivere al di fuori del Sistema.
In pochi giorni è stato ucciso un uomo che viveva solo tra i boschi e che aveva rifiutato a priori la logica caotica della vita di città, oggi invece troviamo un neo eco-villaggio dato alle fiamme.







Perché tanto odio cieco verso chi, giustamente, si rifiuta di vivere tra il cemento e il traffico e sceglie di rifugiarsi nella pacifica Natura?






Salvo Rubulotta, creatore dell'eco-villaggio siciliano, parla così dopo l'incendio:





«Io voglio combattere per la mia terra. 
E non mi riferisco ai cinque ettari di terreno in cui stavo installando il mio sogno. Parlo della Sicilia. 


Sono tornato perché ci credevo, mi sono sbagliato?»







Dopo il danno la beffa, agli oscuri distruttori infatti non è bastato incendiare la struttura dell'eco-villaggio, sono tornati di nascosto qualche sera dopo ed hanno distrutto anche le ultime travi rimaste in piedi, così giusto per accertarsi che ricostruire risulti più difficile se non impossibile.

L'area libertaria comprendeva ben cinque ettari di terreno, una stalla e una casa, date alle fiamme, ed un bosco tutt'attorno.

Salvo Rubulotta, un giovane di soli 30 anni, era tornato nel Catanese dopo anni passati tra Londra e Montecarlo. 






«Il mio ultimo datore di lavoro è stato Flavio Briatore - ride - 
Così si capisce il mondo in cui vivevo e dal quale volevo allontanarmi con tutto me stesso».







L'ecovillaggio da lui ideato si basava sui principi di autoproduzione, cibo biologico e lavoro collettivo.


Un investimento il suo, di diverse migliaia di euro.
Il suo obbiettivo? : "Riuscire a fare di uno stile di vita lento e aderente ai ritmi della natura" 

Oltre all'incendio, nei giorni precedenti aveva subito anche atti di intimidazione come il ritrovamento di uno scheletro di una mucca rinvenuto nel suo bosco.

L'Era Oscura avanza, e mentre vengono premiati i saccheggiatori della Natura con tanto di riconoscimenti, siamo arrivati al punto di perseguitare e arrecare danno a chi invece ha deciso di ri-unirsi alla Natura, scegliendo di non far più parte dei suoi aguzzini.

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...